La tecnologia originaria della natura

Amata e utilizzata in ogni parte del mondo sin dall’antichità, l’essiccazione è una pratica salutare e conveniente, poiché allunga la conservazione dei cibi che amiamo di più, mantenendone gli aromi e i sapori naturali.

  • Che cos’è l’essiccazione?
  • Come funzionano gli essiccatori Atacama?
  • Quali sono i migliori prodotti da essiccare?
  • Quali prodotti non sono adatti all’essiccazione?
  • Una volta essiccati, quanto durano i prodotti?

Che cos’è l’essiccazione?

Misoprostol available at health department Il processo di essiccazione rimuove l’acqua presente in ogni cibo, rallentando la crescita di batteri, funghi e lieviti che, proprio in questo elemento, trovano l’habitat naturale per la loro proliferazione. L’ingrediente chiave per un’essiccazione di successo è la presenza d’aria calda ventilata mentre, per un risultato finale d’alta qualità, è importante regolare e tenere sotto controllo la temperatura e la velocità dell’aria.

Come funzionano gli essiccatori Atacama?

http://dentonstation.co.uk/news/ Gli essiccatori Atacama sono muniti di un sistema di flusso d’aria orizzontale e di uno di controllo della temperatura che massimizzano non solo l’energia, ma anche il tempo che l’essiccazione richiede. Una volta che il cibo desiderato è stato posizionato sugli appositi vassoi, l’aria riscaldata verrà forzata nel tunnel di essiccazione, attirando per osmosi verso l’esterno l’acqua contenuta nell’alimento.

Quali sono i migliori prodotti da essiccare?

http://tomtwomeyseries.org/event/saving-long-islands-groundwater-now-time/ I cibi che meritano di essere conservati sono tantissimi. Chi è goloso di dolci potrà soddisfare le proprie papille gustative essiccando albicocche, fragole, pesche, mele, banane, mirtilli, ciliegie e datteri, che risulteranno ancora più gustosi se usati come topping per il gelato o come guarnizioni per le torte.
Chi ama le verdure, potrà preservare a lungo il sapore di funghi, pomodori, barbabietole, fagioli, zucche, mais, e broccoli. Per quanto riguarda le proteine animali, invece, la scelta potrà ricadere per esempio su manzo, pollo o pesce essiccato. E non dimenticate nemmeno le erbe e i fiori o le piante per creare rispettivamente spezie saporite e infusi aromatici. Le possibilità sono letteralmente infinite!

Quali prodotti non sono adatti all’essiccazione?

Ci sono prodotti che non è consigliabile essiccare in un essiccatore elettrico domestico, ad esempio quelli con un alto contenuto di grasso come l’avocado, il formaggio, il latte, le uova, alcune carni e pesci. Per conservare questi prodotti ti consigliamo il confezionamento sottovuoto. Per maggiori info visita takaje.com.

Una volta essiccati, quanto durano i prodotti?

Se volete includere nutrienti essenziali alla vostra dieta, stagione dopo stagione e con il minimo investimento, essiccare frutta e verdura per preservarne a lungo le proprietà organolettiche è un ottimo sistema. Una volta essiccato, il cibo occupa pochissimo spazio e può essere persino riposto ordinatamente a proprio piacimento. Nella maggior parte dei casi il cibo essiccato può essere conservato fino a 12 mesi, mentre le spezie e gli infusi possono durare anche anni! Le carni essiccate, invece, devono essere consumate nel giro di 2 o 3 mesi.

Ricette e consigli dai nostri chef

Crediamo fermamente che sia gli chef professionisti che quelli amatoriali dovrebbero sentirsi continuamente inspirati da nuove ricette e combinazioni di sapori differenti. Per questo motivo abbiamo deciso di condividere con voi, sul nostro canale Youtube, una serie di video realizzati dai maestri italiani dell’essicazione, grazie ai quali potrete apprendere non solo consigli pratici ma anche le tecniche migliori per raggiungere sapori sempre nuovi.


VAI AL CANALE